Bologna: le mura e la Basilica di San Luca

Bologna: le mura e la Basilica di San Luca

Passeggiare lungo la cinta muraria del capoluogo emiliano per riscoprire le antiche porte. Poi in leggera salita sotto l'antico porticato che conduce a San Luca. Per ritornare, quindi, in città e andare a curiosare tra le proposte del modernariato.

Caratteristiche. Sforzo medio. Un itinerario di 10 chilometri, tra novità e tradizione, da percorrere in 3 ore e mezza. Interesse storico e architettonico.

E se il nostro viaggio a piedi avesse come destinazione la ricerca dei luoghi storici di Bologna? Una lunga passeggiata costeggiando le mura della "città dotta" e ammirando le sue antiche porte. E poi, attraverso il lungo porticato, andiamo su verso la collina dove ha sede la Basilica di San Luca. Uno sforzo contenuto che ci porterà a godere di una vista suggestiva. Il nostro tour poi proseguirà tornando giù a Bologna per scoprire l'ultima tendenza in fatto di oggetti d'epoca: il modernariato.

Allora muoviamoci cominciando da Porta Galliera, quella più vicina alla stazione ferroviaria, solo pochi metri. Qui si trova il rudere dell'omonima Rocca, eretta e distrutta cinque volte durante le lotte tra la Chiesa e il popolo bolognese. A circa 600 metri su viale Masini, troviamo la seconda porta, Porta Mascarella, le uniche vestigia pressoché integre che danno la misura dell'antica struttura delle mura che racchiudevano la città. Proseguiamo per 500 metri e raggiungiamo Porta San Donato, lungo viale Berti Pichat, unico esempio di porta che comprende l'avancorpo d'accesso (quasi 1 chilometro in 10/15 minuti).

Tappa successiva, a 400 metri, Porta San Vitale che rappresentava la via d'accesso per chi arrivava da Ravenna. Proseguiamo lungo viale Ercolani per altri 400 metri e arriviamo a Porta Maggiore. Stiamo camminando da circa 10 minuti. Questa è la porta più importante della città perché qui passava il traffico da e per Roma.

Nelle vicinanze si trova la casa di Giosué Carducci, a ridosso dei resti della terza cerchia lungo la quale si sviluppa viale Carducci. Percorriamolo fino a Porta Santo Stefano, 500 metri. L'ingresso monumentale è stato modificato e ha poco a che vedere con le origine trecentesche. Circa 300 metri e ci troviamo alla Porta Castiglione, poi risalendo viale Panzacchi, 300 metri, arriviamo a piazza di Porta San Mamolo, ma dell'antica struttura qui non resta più nulla. Porta Saragozza è la nostra prossima destinazione. Da San Mamolo camminiamo per circa 900 metri. Giunti alla Porta incamminiamoci verso la Basilica di San Luca.

La strada è un po' lunga e leggermente in salita, ma per bruciare calorie dobbiamo camminare e senza soste. Fin qui abbiamo percorso circa 4 chilometri in circa 50 minuti.

Imbocchiamo via Saragozza e continuiamo su via Porrettana, cammineremo per circa 800 metri. Per arrivare alla Basilica di San Luca risaliamo la collinetta della Guardia sotto il porticato del 1500 lungo circa 2 chilometri, impiegheremo 25/30 minuti, da qui si può godere della vista di tutta la città. Siamo arrivati. Su richiesta è possibile effettuare una visita guidata. Entriamo nella Basilica, opera del 1723 di Carlo Francesco Dotti. L'edificio a croce greca fu eretto sui resti di una precedente chiesa. Durante la nostra visita potremo ammirare l'icona bizantina che raffigura l'evangelista Luca, a cui la Basilica è dedicata.

Ritorniamo giù verso Bologna, circa 3 chilometri, circa 45 minuti, dove ci aspetta un giro curioso tra i negozi del modernariato.

Arrivati in via Saragozza fermiamoci al numero 14 da Eclettico, qui potremo trovare oggetti insoliti ed estrose cassettiere. La prossima tappa è in via de' Toschi, dovremo coprire circa 1 chilometro, da percorrere in 10/15 minuti. Attraversiamo via Farini piazza Minghetti. A pochi metri si trova via de' Toschi. Diamo un'occhiata al numero 2, dove ha sede il negozio D'Epoca, che vende mobili del Settecento. Ma il loro pezzo forte è l'argenteria. Non mancano poi i necessaire da viaggio di inizi Novecento.

Il nostro giro è terminato. Abbiamo percorso circa 10 chilometri e camminato per circa 3 ore, 3 ore e mezza.